I volti
Chaffoteaux

TANTI PROFESSIONISTI,
UN UNICO OBIETTIVO

Daniele Boriani

Vi presentiamo Daniele Boriani, titolare della Panzini srl di Ancona, azienda che opera da oltre 50 anni nel campo degli impianti di riscaldamento civili e industriali, con una fortissima specializzazione nel campo delle caldaie a gas.


Da quanti anni lavori con Chaffoteaux?

Praticamente da sempre. La nostra azienda ha iniziato a collaborare con Chaffoteaux nel 1972. Io personalmente dal 1995, da quando sono subentrato alla guida di Panzini.

Perché hai scelto di continuare a collaborare con noi?

Conosco bene Chaffoteaux, ho avuto modo di vedere come è cresciuta negli anni, sempre investendo nello sviluppo di nuove tecnologie per migliorare costantemente i propri prodotti. Potenziando anche, dopo l’ingresso in Ariston Thermo, la struttura dell’assistenza post vendita. 
Oggi posso dire che l’azienda c’è, porta avanti obiettivi che trovo comuni ai nostri e ci permette di lavorare con prodotti di qualità. D’altra parte Chaffoteaux è stata la prima a offrire 10 anni di garanzia sulla sua gamma, una bella dimostrazione di fiducia nei propri mezzi.
Mi sembrano tutti ottimi motivi per lavorare insieme.

Come valuti il servizio di assistenza tecnica Chaffoteaux?

Credo che il supporto verso l’installatore e il centro assistenza rappresentino il vero valore aggiunto del prodotto. È molto importante poter contare su qualcuno che ti affianca e ti aiuta a risolvere ogni dubbio o imprevisto nel lavoro quotidiano. 
Noi collaboriamo anche con altre aziende e devo confermare che il servizio che ci mette a disposizione Chaffoteaux non ha rivali.

Ci sono altri servizi Chaffoteaux che apprezzi particolarmente?

In generale apprezzo l’attitudine dell’azienda a innovare. Sia dal punto di vista tecnologico, con la connettività ad esempio, che sotto l’aspetto commerciale, con il sostegno del servizio “Sconto in fattura con Chaffoteaux”.
Per tutti questi motivi ritengo che Chaffoteaux sia un passo avanti rispetto alle altre aziende sul mercato.

Quanto conta oggi la connettività per il vostro lavoro?

In questo campo c’è stata una grande evoluzione: se affrontavamo le prime installazioni con un certo timore  – come è normale che avvenga con le nuove tecnologie – oggi siamo arrivati a un grado di facilità e affidabilità che ci toglie davvero ogni pensiero.
Mi viene sempre naturale fare un paragone con gli altri marchi e, anche in questo caso, valuto le opportunità che ci offre Chaffoteaux di un livello superiore.
Di fatto, con la connettività interveniamo da remoto come se fossimo sul posto e mi sembra un risultato notevole.
Stiamo lavorando per trasmettere anche ai nostri clienti il valore di un servizio come questo. Devo dire però che le caldaie ci danno davvero pochi problemi, quindi è difficile far capire l’importanza della connettività a chi non ha mai avuto bisogno di chiamare un tecnico.

Su quale tipologia di prodotto si concentra il vostro lavoro?

Noi operiamo principalmente nel centro storico della nostra città, quindi la caldaia resta il cuore dell’attività, anche se si tratta di un prodotto che ormai, per la sua evoluzione, richiede pochissimi interventi rispetto a qualche anno fa. 

Dal tuo punto di vista, quanto contano gli incentivi nel mercato della sostituzione?

Noi vediamo che le complessità normative legate agli incentivi del 110% stanno orientando soprattutto alla sostituzione della caldaia con sconto in fattura sugli incentivi del 65%. Un’opportunità preziosa sia per i clienti finali che per gli installatori e che risulta decisamente più veloce da mettere in pratica rispetto alle altre soluzioni. Nel nostro territorio infatti l’installazione di pompe di calore e altri sistemi è ancora poco richiesta.

Un’ultima domanda: come vedi il futuro dei CAT?

La nostra attività senza dubbio oggi deve confrontarsi anche con la concorrenza delle multiutility, che stanno aggredendo da qualche tempo il mercato della sostituzione. 
Vedo quindi la necessità di unire le forze contro questi nuovi competitor per trovare nuove opportunità di crescita, sempre mettendo al centro competenze e professionalità.
Non è facile, perché il messaggio che arriva da questi competitor spesso descrive una realtà eccessivamente semplificata e propone una spesa bassa che nasconde però molti vincoli.
Senza guardarci indietro, dobbiamo continuare a lavorare meglio degli altri, di fronte a un mercato in continua evoluzione. Scegliere il partner giusto è fondamentale e noi con Chaffoteaux siamo certi di aver scelto bene.